Pitti Uomo, al via le sfilate a Firenze. La particolarità della collezone di Tim Coppens

Firenze sta vivendo l’attesissima settimana della moda 2017. Sono iniziate oggi 10 gennaio 2017 e si concluderanno venerdì 13 gennaio, le sfilate per il Pitti Uomo, dove stiamo ammirando le nuove collezioni della moda uomo per il prossimo inverno 2017-2018. Alla novantunesima edizione del Pitti Uomo vedremo sfilare le collezioni di ben 1220 brand, 540 dei quali stranieri. L’evento è molto atteso e vedrà protagonisti progetti innovativi e grandiosi eventi. Il Pitti Uomo ha avuto il sostegno del governo che, all’interno del piano straordinario per il Made in Itay ha stanziato la somma di 550 mila euro per pubblicità, ospitalità e per l’organizzazione di conferenze stampa all’estero.

Tra gli eventi più attesi del Pitti Uomo vi è l’attesissima ed interessantissima mostra fotografica, la “Fashion in Florence through the lens of Archivio Foto Locchi”, grazie alla quale si potranno ammirare cento scatti che raccontano la storia della moda a Firenze.

Pitti Uomo, la collezione di Tim Coppens.

Al Pitti Uomo possiamo ammirare le sfilate di Tim Coppens, grande stilista belga che, a MFF Coppens, ha rivelato alcune caratteristiche della sua nuova collezione uomo per l’inverno 2017 – 2018. Tim ha svelato che le sue collezioni sono realizzate interamente in paesi come Italia in cui l’artigianalità è molto apprezzata: i prodotti di Coppens, infatti, non sono standardizzati ma presentano una raffinata e preziosa manifattura artigianale. La sua collezione, spiega, è pensata gli uomini che, pur essendo amanti del comfort e del movimento, apprezzano la moda e vogliono essere al passo dei tempi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CONDIVIDI