Trussardi uomo autunno inverno 2017-2018 alla Pinacoteca di Brera, tra polemiche e quadri velinati

Trussardi alla Pinacoteca di Brera. Trussardi ha presentato la collezione uomo autunno inverno 2017-2018 all’interno della Pinacoteca di Brera. L’evento, programmato da mesi, non è stato sospeso nonostante i dipinti siano stati velinati per precauzione a causa delle anomalie registrate sull’umidità. L’appuntamento tra Trussardi e la Pinacoteca di Brera, il quarto della serie, è frutto di una convenzione che prevede, in cambio, la fornitura delle nuove divise del personale.“L’evento è stato programmato mesi fa, tutte le misure necessarie per garantire la corretta tutela delle opere sono state messe in atto”, sono state le rassicurazioni del museo, ma le polemiche che hanno condito la presentazione dei capi sono state tante.

Trussardi uomo autunno inverno 2017-2018.

La presentazione della collezione uomo autunno inverno 2017-2018 di Trussardi si è svolta nelle sale dalla 28 alla 31, con la partecipazione  della stilista, Gaia Trussardi, il fratello Tomaso e Michelle Hunziker, moglie di Tomaso e testimonial del marchio. Non si è trattato di una sfilata, ma di una vera e propria presentazione, nel corso della quale i modelli hanno imitato le pose dei personaggi ritratti nei quadri alle loro spalle.

Il filo conduttore della collezione è stato illustrato da Gaia Trussardi:”Questa presentazione è ispirata dal mondo dei tarocchi. Ci sono 15 uomini che rappresentano alcune figure importanti della tradizione del tarocco, volevamo creare un guardaroba maschile senza tempo, come il significato dei tarocchi. Queste figure sono un punto di riferimento della nostra cultura. Un guardaroba fatto di capi iconici, che derivano dalla tradizione di Trussardi, come il parka, il giubbino montone, la sahariana, il cappotto vestaglia e tanti altri capi spalla realizzati in pellami realizzati nei colori tipici del dna Trussardi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CONDIVIDI